Mozione – “Tutela del diritto alla vita di ogni persona dal concepimento fino alla morte naturale”


MOZIONE del Gruppo Consiliare “LEGA SALVINI BORGO SAN LORENZO” e “CAMBIAMO INSIEME” OGGETTO:

“Tutela del diritto alla vita di ogni persona dal concepimento fino alla morte naturale”

PREMESSO CHE:
La Costituzione Italiana esprime:

Articolo 2

La Legge 194 ribadisce: Estratto dell’articolo 1

  • lo Stato … riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio;
  • Lo Stato, le Regioni e gli Enti locali … promuovono iniziative necessarie per evitare che l’aborto sia usato

    ai fini delle limitazioni delle nascite;

    Estratto dell’articolo 2

  • i consultori familiari … assistono la donna in stato di gravidanza: … contribuendo a far superare le cause che potrebbero indurre la donna all’interruzione di gravidanza;
  • i consultori … possono avvalersi … della collaborazione volontaria di idonee formazioni sociali di base e di associazioni del volontariato;

    Estratto dell’articolo 5

  • il consultorio e la struttura socio-sanitaria … hanno il compito in ogni caso e specialmente quando la richiesta di interruzione di gravidanza sia motivata dall’incidenza delle condizioni economiche … di esaminare con la donna … le possibili soluzioni dei problemi proposti, di aiutarla a rimuovere le cause che la porterebbero all’interruzione di gravidanza;
  • La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale

• La Dichiarazione Universale dei diritti Umani recita: Articolo 3 ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.

VISTO CHE:

  •   L’informazione alle donne, che chiedono l’interruzione volontaria della gravidanza sulle possibili alternative

    all’aborto, è molto scarsa e incompleta;

  •   Con la diffusione della pillola abortiva RU486 sono cresciuti gli aborti e si è diffusa la “cultura dello scarto”, abbandonando la donna proprio quando avrebbe maggior bisogno di aiuto;
  •   Non vengono in nessun modo pubblicizzati i dati scientifici, relativi alle conseguenze sulla salute psichica e fisica della donna dovute all’aborto chirurgico e farmacologico;

CONSIDERATO CHE:

  •   Gli aborti legali, effettuati dal 1978 ad oggi sono più di 6 milioni, senza contare le “uccisioni nascoste” prodotte dalle pillole abortive
  •   L’ospedale di Borgo San Lorenzo è l’unico ospedale in tutto il Mugello;

    Il Consiglio Comunale di Borgo San Lorenzo IMPEGNA il Sindaco e la Giunta:

A promuovere iniziative, con la collaborazione dell’Ospedale di Borgo San Lorenzo e del Consultorio, di prevenzione e l’informazione per le donne che decidono di intraprendere questa scelta, mettendole al corrente che non è l’unica decisione che hanno a disposizione, fornendo gli strumenti ed il supporto necessario richiesto e tutte le possibili soluzioni alternative;

 

Se ne richiede l’immediata eseguibilità

Gruppo Consiliare “LEGA SALVINI BORGO SAN LORENZO” e “CAMBIAMO INSIEME” Consigliere Claudio Ticci Consigliere-Capogruppo Francesco Atria – Consigliere Luca Magheri.