A proposito del Comitato per la difesa dell’Ospedale del Mugello


Sarà che le torride temperature di questi giorni fanno evaporare la lucidità, ma credo che l’uscita di Forza Italia e della Lega circa il Comitato per  la difesa dell’Ospedale del Mugello, sia assolutamente priva di senso della realtà.

Ricordo che un qualsiasi comitato, per sua natura, è composto da persone e non da partiti. Infatti, è un pezzo di società che si organizza per uno scopo preciso, senza subire la strumentalizzazione di partiti politici. L’importante è il raggiungimento dello scopo,  non la propaganda. E quindi infondata l’accusa di non coinvolgimento di qualsiasi forza  politica  sia di maggioranza che di opposizione.

Ribadisco: l’importante è mantenere efficiente l’Ospedale del Mugello, non favorire la visibilità politica di alcuno. Voglio sperare perciò che qualsiasi cittadino, a qualsiasi forza politica faccia riferimento, si unisca per una battaglia che è e deve rimanere di tutti.

Per quanto riguarda poi il mio impegno come Consigliere comunale e dell’Unione dei Comuni,  rammento le numerose mozioni e i tanti interventi che hanno caratterizzato la mia attività politica. Da cittadino poi ho – per così dire – promosso il primo vagito, nel 2013 (non avevo alcuna carica politica) del Comitato. Successivamente, grazie alla mozione da me presentata sia nel Consiglio comunale di Borgo, sia nell’Unione dei comuni  ed approvata all’unanimità, il Comitato è stato invitato alle riunioni con l’Assessore competente e con l’Azienda sanitaria.